Slide background
Slide background
Slide background
Slide background

Ricorso per il mantenimento dei figli naturali – ex artt. 147 e 148 c.c.

COSA E’        
E’ la domanda che il genitore di un figlio naturale minore di età, o maggiorenne ma non ancora economicamente autosufficiente, rivolge al Tribunale perché stabilisca la misura dovuta dall’altro genitore naturale per il mantenimento del figlio. La modifica degli eventuali provvedimenti giudiziali che abbiano gia regolato l’esercizio della responsabilita genitoriale si richiede con ricorso ex art. 337-quinquies c.c.


ASSISTENZA DI UN DIFENSORE
L’assistenza di un Avvocato e’ indispensabile.


COME SI RICHIEDE e DOCUMENTI NECESSARI        
Per la determinazione del mantenimento del figlio naturale e’ necessario depositare un ricorso al Tribunale del luogo di residenza del figlio. Il pagamento degli arretrati per il mantenimento del figlio naturale e la richiesta di modifica degli accordi relativi al mantenimento dello stesso ovvero per la modifica del provvedimento giudiziale cha abbia già stabilito un mantenimento del figlio naturale, devono essere richiesti con citazione.
Al ricorso e alla citazione devono essere allegati:
– stato di famiglia;
– certificato di residenza del richiedente.


QUANTO COSTA

– marca da bollo da € 27,00.


TEMPI
In caso di ricorso l’udienza davanti al Giudice si tiene entro 4 mesi dal deposito del ricorso.


POSSIBILITA’ DI IMPUGNAZIONE
Si