Slide background
Slide background
Slide background
Slide background

Ricorso per l’adozione di ordini di protezione contro gli abusi

ex art. 342-bis e ss. c.c.

 

COSA E’         E’ la domanda con cui uno dei coniugi (o il convivente oppure un altro familiare) chiede al Tribunale un provvedimento per ottenere una misura di protezione (cessazione della condotta illegittima, allontanamento del responsabile, Intervento dei servizi sociali, pagamento i un assegno periodico) qualora l’altro coniuge (o il convivente oppure un altro membro della famiglia) tenga un comportamento pregiudizievole. La misura ha una durata massima di un anno, ulteriormente prorogabile per gravi motivi.


CHI PUO’ RICHIEDERLO L’interessato con l’assistenza del difensore munito di procura.


ASSISTENZA DI UN DIFENSORE L’assistenza di un difensore e’ facoltativa.


COME SI RICHIEDE e DOCUMENTI NECESSARI Il ricorso si deposita presso il Tribunale del luogo di residenza del richiedente. Al ricorso devono essere allegati: – certificato di residenza, – stato di famiglia.


QUANTO COSTA La procedura non comporta alcun costo.


TEMPI L’udienza viene tenuta entro 30 gg. dalla presentazione del ricorso.


POSSIBILITÀ DI IMPUGNAZIONE Il provvedimento può essere impugnato avanti al Collegio in Tribunale con le forme del reclamo (art. 669 terdecies c.p.c.).